I Partecipanti nalogo.gif (5625 byte)

Home ] Premesse ] Partecipanti ] Obiettivi ] Descrizione ] Struttura ][ Esperienza Pilota ]Risultati ]Servizi Operativi ]Diapositive ]

Descrizione dell'esperienza pilota
CAMPANIA SALUTE card

 

 

card100.bmp (17754 byte)

 

 

 

Il progetto, partito alla fine del 1999, e' stato reso operativo, con la connessione di ventinove Centri clinici ospedalieri dislocati nella regione campana e 60 Medici di Medicina Generale, con la distribuzione di un primo lotto di c.ca 10.000 carte.
Il sistema adotta i pi recenti standards internazionali in termini di formato dei dati (set di dati e funzioni definite dal Comitato della Commissione Europea G7-Eurocards), e di reti utilizzate e di meccanismi di sicurezza (carte e microprocessore con sistema di crittografia 3DES), in modo da garantire l'integrabilita' con altre applicazioni o servizi, e la salvaguardia della sicurezza dei dati trattati, in ossequio alla recente normativa.
Questa fase iniziale ha previsto la partecipazione al progetto di:

1)
Ambulatorio dell'Ipertensione della I Clinica Medica della Universita' degli studi "Federico II"- Napoli
2) 7 Centri clinici specialistici selezionati nella citta' di Napoli (P.O."A. Cardarelli", P.O. "S.Paolo" - P. O. "Elena d'Aosta", P.O. "Loreto Mare"- Servizio di Cardiologia ASL NA 1 Distr. 53 P.za Nazionale, Distr. 51 poliamb. de Gasperi, Distr 52 Barra)
3) 10 Centri Clinici selezionati sul territorio della provincia di Napoli (P. O. "S.Leonardo" - C. Mare di Stabia, P.O. "Apicella"- Pollena, P.O. "A.Rizzoli" - Lacco Ameno Ischia, P.O. "S.M. dell'Olmo" - Cava dei Tirreni, P.O. "S.Maria delle Grazie" - Pozzuoli, P.O. "Maresca - Torre del Greco, P.O. "S.Maria" Nola, P.O. "Biagio Lauro" Palma Campania, P.O. Arienzo, P. O. Torre Annunziata)
4) 6 Centri Clinici selezionati sul territorio Campano (P.O. "S.Giuseppe Moscati" - Monteforte Irpino, P.O. "Madonna delle Grazie" - Cerreto Sannita, P.O. "Curto" - Polla, P.O. "Civile" - Ariano Irpino, P.O. "exVilla Marta" - Sarno, Centro di Prevenzione Cardiovascolare - Caserta) 
5) 60 Medici di Medicina Generale afferenti sul territorio in maniera complementare ai diversi Centri Ospedalieri.

Il progetto ha avuto lo scopo di realizzare una rete telematica regionale con accesso mediante carta sanitaria multifunzione per l'archivio e lo scambio di dati epidemiologici e sanitari fra l'Universita' degli Studi "Federico II" di Napoli, Centri clinici ospedalieri regionali e Medici di medicina generale.
L' obiettivo principale del progetto e' stata la realizzazione di una carta sanitaria (Fig.1) in grado di memorizzare un insieme di dati di identificazione personale, amministrativi e clinico-sanitari da distribuire ai pazienti ipertesi. In particolare, i dati, focalizzati sulle problematiche di diagnosi e cura dell' ipertensione, sono utilizzati e scambiati tra i 23 Centri Ospedalieri, la I Medicina Interna dell' Universita' Federico II" di Napoli, i Medici di Medicina Generale di riferimento. Tale sistema e' stato finalizzato allo scambio di dati clinici e strumentali dei pazienti in cura, con particolare riguardo a popolazioni a rischio quali ipertesi o cardiopatici. Nella fase iniziale del progetto e' stata realizzata una carta sanitaria in grado sia di memorizzare un insieme di dati di identificazione personale, amministrativi e clinico-sanitari focalizzati sulle problematiche di diagnosi e cura dell' ipertensione che di consentirne lo scambio via internet tra Centri Specialistici, I Medicina Interrna dell' Universita' Federico II" di Napoli e Medici di Medicina Generale.
Gli obiettivi del progetto, nella fase "pilot", sono stati la trasformazione della struttura di gestione dei dati in un data-base ad accesso distribuito, con l'insieme delle informazioni sanitarie introdotte dai singoli Operatori partecipanti al progetto, la gestione dell'accesso controllato a tale base di dati comune da parte degli Operatori partecipanti al progetto e l'integrazione, nel sistema realizzato, di informazioni registrate su Smart Cards secondo le pi recenti esperienze, indicazioni tecniche e normative comunitarie.
La trasmissione delle informazioni tra i diversi Operatori e' stata assicurata dalla Telecom mediante un collegamento telematico automatico con accesso alla rete interbusiness e con una rete di concentrazione mediante servizio Arcipelago nella modalita' Village Export". Il Data-base ha previsto la possibilita' di visualizzare dati clinici e strumentali integrati dalla contemporanea visualizzazione di immagini (ECG, Ecocardio etc).
L'insieme degli strumenti offerti ai partecipanti era costituito dalla carta a microchip, dall'accesso al data-base clinico, dalla possibilita' di comunicare con altri Centri clinici e con altri medici, da moduli di gestione delle comunicazioni che attualmente si svolgono attraverso la rete internet e da software applicativo di gestione del data-base basato sul sistema software di gestione dati clinici "Wincare" (TSD-Projects, Mi).
Obiettivo del sistema e' stato migliorare i processi di cura mediante una efficiente interconnessione del livello primario (medici di medicina generale) e secondario (assistenza ospedaliera), con un migliore e pi tempestivo scambio di informazioni sui trattamenti proposti e ricevuti, sulle terapie in atto e sugli eventi di rilevanza clinica per una idonea identificazione dei bisogni degli assistiti.
Questo progetto rappresenta la prima iniziativa in campo sanitario che sfruttando la tecnologia attualmente disponibile (Carta a microprocessore ed accesso telematico alla rete internet) ha proposto che lo scambio di dati fra medici e/o medici e pazienti avvenga per via telematica, in tempo reale e con notevole risparmio dei disagi soggettivi. 
Il progetto, partito nel corso del 1999,nella fase operativa,ha consentito la connessione di ventitre Centri specialistici dislocati nella regione Campania e di sessanta Medici di Medicina Generale e la distribuzione di un primo lotto di circa 10.000 carte.
Il sistema proposto ha adottato i pi recenti standards internazionali sia in termini di formato dei dati (set di dati e funzioni definite dal Comitato della Commissione Europea G7-Eurocards), che delle reti utilizzate, che dei meccanismi di sicurezza (carte e microprocessore con sistemna di crittografia 3DES), in modo da garantire l'integrabilita'con altre applicazioni o servizi, e la salvaguardia della sicurezza dei dati trattati, in ossequio alle recenti normative.